Accesso ai servizi

Lunedì, 22 Febbraio 2021

NOVITA': AUTOCERTIFICAZIONI VALIDE ANCHE TRA PRIVATI



NOVITA':  AUTOCERTIFICAZIONI VALIDE ANCHE TRA PRIVATI


Con le modifiche apportate dall'art. 30 bis del Decreto Legge n. 76/2020, convertito con Legge n. 120/2020 (cd. "Decreto Semplificazioni") all'art. 2 del DPR n.445/2000 (in vigore dal 15 settembre 2020) anche i privati sono tenuti ad accettare le autocertificazioni. Modifiche sono state apportate anche alle disposizioni contenute nell'art. 71, comma 4 citato dpr, in materia di controlli.
Il cittadino non deve più chiedere certificati nell’ambito dei rapporti con soggetti privati (quali ad esempio banche, assicurazioni, avvocati, notai, imprese ecc...) i quali - per contro - hanno l’obbligo di ricevere le autocertificazioni presentate dagli interessati.


Il privato che riceverà le autocertificazioni potrà rivolgersi, formulando una richiesta corredata dal consenso del dichiarante, anche attraverso l'uso di strumenti informatici o telematici all’amministrazione competente per il rilascio della relativa certificazione, la quale è tenuta a fornire conferma scritta della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei dati da essa custoditi.
Il privato, compilando l’apposito modulo e allegando l’autocertificazione, potrà richiedere la conferma al comune utilizzando i seguenti canali mail e pec:

Mail: torre.bormida@reteunitaria.piemonte.it
Pec: torre.bormida@cert.ruparpiemonte.it

I tempi di risposta sono quelli previsti dall’art. 2 comma 2 della legge 241/90, e dalla direttiva n. 14 del 22/12/2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ovvero entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta.


Documenti allegati: